Riscaldamento e bambini, i consigli - Ariston
Home Living

Riscaldamento e bambini, i consigli

By Ariston

Qui di seguito un po’ di informazioni che tutti i genitori dovrebbero avere e fare proprie per garantire un’aria salubre in casa quando ci sono dei bambini. Assicurarsi, infatti, di garantire la giusta temperatura dell’ambiente in cui si vive significa garantire loro benessere, buona salute, una corretta respirazione e scongiurare il rischio di allergie.

È importante che, soprattutto quando ci sono bambini in casa, la temperatura oscilli sempre e costantemente tra i 18° e i 22°. Superare queste temperature, infatti, potrebbe esporre i bambini a disturbi di salute, allergie e infezioni delle vie respiratorie. Ogni spazio della casa dovrò essere monitorato al fine di garantire un’uniformità di temperatura in tutti gli ambienti.

Da sottolineare l’importanza del giusto riscaldamento nelle camere da letto: una temperatura troppo elevata potrebbe seriamente danneggiare la salute dei bambini più piccoli, nei primi mesi di vita. In questo caso, dunque, se negli altri ambienti è possibile raggiungere una temperatura che si aggiri intorno ai 22°C, è bene prestare attenzione che nella zona notte questa si abbassi a 20°C. Una temperatura corretta, infatti, permette al bambino, indipendentemente dall'età, di respirare più agevolmente.

Inoltre, nel caso di bambini che presentino particolari allergie, un ambiente eccessivamente riscaldato potrebbe risultare dannoso. Infatti, se lo sbalzo di temperatura è eccessivo, è possibile che l’umidità all’interno dell’abitazione favorisca sulle pareti più fredde la formazione di muffa che è tra le cause principali di alcuni disturbi respiratori come l’asma.

Non dimentichiamo anche che gli acari trovano terreno fertile negli ambienti particolarmente caldi.

Per questo motivo, oltre a mantenere la giusta temperatura in casa, anche attraverso i più moderni sistemi di riscaldamento come le caldaie a condensazioneo le pompe di calore, e la giusta umidità utilizzando i deumidificatori, è importante che in alcune ore del giorno la casa venga fatta aerare.
Se temete, aprendo spesso le finestre, di disperdere il calore, ricordate che proprio l’umidità generata dal calore degli impianti deve essere ridotta ed è quindi importante far entrare aria fresca.

Oltre a questi accorgimenti, tra i consigli importanti per garantire una funzionalità respiratoria ottimale dei vostri bambini, ricordatevi che, anche in periodi freddi, è importante farli giocare all’aria aperta.

Molti virus, infatti, attaccano più difficilmente con il freddo e trascorrere del tempo all’aperto riduce sensibilmente anche il rischio di trasmissione di malattie.

Dato che la maggior parte dei bambini trascorre molte ore in ambienti chiusi come l’asilo o la scuola, è bene far trascorrere loro un po’ di tempo in ambienti aperti anche per permettere all’organismo di assorbire maggiormente la vitamina D, fondamentale per lo sviluppo delle ossa e per prevenire alcune infezioni.