Alla sera fatichi ad addormentarti? Scopri come una doccia calda potrebbe contribuire a migliorare il tuo sonno
Home Living

Come migliorare il sonno grazie a una doccia calda?

By Ariston

Talvolta capita di non riuscire ad addormentarsi facilmente, soprattutto dopo una giornata intensa e stressante. Spesso però può bastare una doccia calda serale per allontanare ogni fatica e migliorare il sonno: scopriamo insieme perché e quali piccoli accorgimenti possiamo mettere in atto per rendere davvero efficace una doccia calda.

Molteplici benefici 
Sono tanti e diversi i benefici regalati da una doccia calda serale: lo hanno provato i risultati di un articolo pubblicato sul Journal of Physiological Anthropology and Applied Human Science dai ricercatori giapponesi EJ Sung e J Tochihara. Grazie ad attente rilevazioni mediche eseguite sul campione di volontari sottoposto all’indagine, lo studio ha infatti dimostrato che una doccia calda prima di andare a dormire può contribuire a:

  • rallentare la tensione dei muscoli;
  • decongestionare le vie respiratorie;
  • regolare il battito cardiaco;
  • normalizzare il sistema nervoso.

La scelta del momento più adatto
Affinché una doccia calda possa davvero migliorare il sonno è importate scegliere il momento giusto durante la serata: non immediatamente prima di coricarsi ma nemmeno troppo presto, come hanno rilevato gli esperti del Center for Sleep Medicine del NewYork-Presbyterian / Weill Cornell Medical Center. Questo perché la temperatura corporea gioca un ruolo importante nella definizione del nostro bioritmo. In condizioni normali il nostro corpo tende infatti ad incamerare progressivamente calore fino al tardo pomeriggio, quando invece inizia a rilasciarlo e a raffreddarsi, preparandosi al sonno. Una doccia calda immediatamente prima di andare a dormire rischierebbe di interrompere questo ciclo naturale, vanificando in parte i benefici precedentemente descritti.
Il consiglio della dott.ssa Dianne Augelli del Center for Sleep Medicine è quindi quello di fare una doccia calda circa 90 minuti prima di andare a letto, per consentire al corpo di disperdere naturalmente calore.

La giusta temperatura dell’acqua
Gli studi citati in precedenza hanno dimostrato che, in assenza di particolari problemi di salute, la temperatura dell’acqua ideale per consentire il più completo relax è generalmente compresa tra 30º- 37º: per avere, ogni giorno, a disposizione l’acqua alla temperatura ideale, senza, al tempo stesso, far lievitare eccessivamente i costi della bolletta di gas e elettricità, potremmo puntare su uno scaldacqua a pompa di calore come Nuos Evo A+ di Ariston, in grado di farci risparmiare circa il 70% di energia rispetto a un boiler elettrico.

Vorresti saperne di più sulle diverse tipologie di scaldacqua disponibili sul mercato? Clicca qui per trovare la soluzione più adatta alla tua casa e alle tue esigenze.