Scaldacqua a pompa di calore: come risolvere 3 problemi frequenti
Consigli e soluzioni

Scaldacqua a pompa di calore: come risolvere 3 problemi frequenti

By Ariston

Lo scaldacqua a pompa di calore è una delle soluzioni più innovative e più ecosostenibili per ottenere acqua calda sanitaria. Talvolta però possono verificarsi alcuni piccoli inconvenienti, che ne compromettono il perfetto funzionamento: scopriamo insieme in questa pratica mini guida come individuare con tempestività i problemi più frequenti e come risolverli.


1. Non produce più acqua calda

Se lo scaldacqua a pompa di calore non produce acqua calda a sufficienza - o non ne produce affatto - le cause possono essere diverse: per esempio gli scambiatori di calore potrebbero essere incrostati di calcare, oppure il filtro potrebbe essere sporco. O ancora, le valvole potrebbero essere chiuse, o addirittura bloccate. In questi casi il consiglio è di rivolgersi a un tecnico specializzato, per la manutenzione dello scaldacqua.


2. La bolletta elettrica è ancora alta

Abbiamo installato uno scaldacqua a pompa di calore ma la bolletta elettrica è ancora troppo alta rispetto alle nostre aspettative? Verifichiamo immediatamente quale è la tariffa applicata al nostro conto energetico. La maggior parte dei gestori propone infatti tariffe speciali a costi agevolati in esclusiva per i possessori di impianti di calore. Il consiglio è quindi di richiedere alcuni preventivi, per confrontare le offerte più vantaggiose, a seconda delle nostre esigenze e del nostro stile di vita. Scopri qui quanto è mediamente possibile risparmiare con le pompe di calore e quale impatto positivo sull’ambiente producono.


3. La pompa di calore emette rumore

Come ogni impianto di riscaldamento, lo scaldacqua a pompa di calore produce vibrazioni e, a seconda del modello utilizzato, talvolta anche rumore, che può disturbare, soprattutto se l’apparecchio è posto in un ambiente interno. Per ovviare al problema, possiamo posare la pompa di calore su un particolare nastro in grado di assorbire le vibrazioni e attutire il rumore. Se invece ancora non possediamo uno scaldacqua a pompa di calore ma stiamo valutando i diversi prodotti sul mercato, il consiglio è di puntare su un apparecchio dotato di funzione SILENT, come per esempio NUOS PRIMO A+ di Ariston.