Quali sono i sistemi di riscaldamento più innovativi - Ariston
Consigli e soluzioni

Quali sono i sistemi di riscaldamento più innovativi

By Ariston

Si parla già da qualche anno di sistemi di riscaldamento innovativi, nuove soluzioni per risparmiare in termini economici e dare una mano alla salvaguardia dell’ambiente. Pertanto, informarsi circa i nuovi impianti è un atto civico che comporta un risparmio energetico che fa bene al pianeta.

Tanti hanno deciso di sostituire le vecchie caldaie con le caldaie a condensazione che, rispetto ai tradizionali sistemi di riscaldamento, riducono sensibilmente l’emissione dei fumi che inquinano l’ambiente, oltre a garantire considerevoli vantaggi per quello che riguarda i costi in bolletta.

Le caldaie a condensazione sfruttano il calore dei fumi che derivano dai gas di scarico che, diversamente, andrebbero dispersi nell’ambiente, e li utilizzano per assicurare acqua calda sanitaria e riscaldamento.

Ecco quello che succede: il bruciatore genera calore con la combustione dei fumi, che si raffreddano, scaldano l’acqua di impianto fino al punto che il vapore acqueo contenuto all’interno dei fumi, passa dallo stato gassoso allo stato liquido. Questo passaggio produce un’energia termica, chiamata energia latente che permette alla temperatura dell’acqua di alzarsi ulteriormente e, tramite il circolatore integrato, di arrivare al sistema di riscaldamento per diffondere il calore agli ambienti della casa.

Il risultato è un risparmio considerevole in bolletta che può raggiungere addirittura il 30%, oltre ad assicurare la massima efficienza ed un’importante riduzione delle emissioni di anidride carbonica e di ossidi di azoto.

Un altro tipo di riscaldamento che consente notevoli riduzioni, sia in termini di consumi sia in termini di inquinamento, è generato dalla pompa di calore che funziona elettricamente e ricava il calore da fonti esterne, gratuite ed ecologiche come l’aria, l’acqua o la terra e lo conduce nell’impianto che libera il calore negli ambienti. Il gas che si trova nel circuito assorbe il calore dalla fonte naturale e la sua temperatura viene aumentata da una compressione. Il calore viene poi passato tramite uno scambiatore all’acqua dell’impianto di riscaldamento raggiungendo i diversi ambienti dell’edificio.

Tra le tante fonti di energia rinnovabili ci sono anche i pannelli solari, un altro efficace sistema che garantisce comfort in casa e bollette più leggere dopo un investimento che potrà essere ammortizzato grazie ai consumi ridotti.

Sono veri e propri pannelli che sfruttano l’energia solare per produrre elettricità e riscaldamento dell’acqua sanitaria. Questo sistema è composto da un pannello solare che è in grado di trasferire il calore assorbito dal sole all’acqua del serbatoio e permette la produzione di acqua calda; da un serbatoio che serve per l’accumulo dell’acqua calda; da una pompa che serve per la circolazione dell’acqua e una centralina elettronica.