Condizionatori, come limitare il dispendio energetico - Ariston
Consigli e soluzioni

Condizionatori, come limitare il dispendio energetico

By Ariston

Al giorno d'oggi tutti abbiamo in casa numerosi apparecchi elettronici che consumano elettricità per il proprio funzionamento. Il modello di consumo nel quale ci troviamo immersi e la tecnologia che ci circonda fanno sì che nelle nostre case non manchino mai questi sistemi. Il televisore, il forno, il frigorifero, le lampade, il computer e, in particolare, i climatizzatoriproducono un alto dispendio energetico.

Oggi più che mai dobbiamo controllare l’energia elettrica che consumiamo. Un aspetto molto importante a tal proposito è sapere di quanta potenza ha bisogno ciascuno degli apparecchi. Non conoscere il totale dei consumi giornalieri rende l'ambiente in cui si vive poco adeguato in termini di efficienza energetica. Un impianto di climatizzazione non efficiente, per esempio, accresce le spese della casa.

Per aiutarvi a realizzare un risparmio energetico, esiste sul mercato una classe di apparecchi che sono stati creati affinché chiunque li usi in casa si faccia un’idea del consumo che producono i condizionatori: in questo modo, ciascuno di voi può sapere come ridurre al massimo il consumo di energia. Questi sono i misuratori del consumo elettrico. Una delle migliori opzioni per risparmiare è usare un misuratore individuale, il quale determinerà il consumo che fa il nostro impianto di aria condizionata e fornirà le chiavi per fare un uso razionale ed efficiente dell’energia.

Altri consigli per risparmiare energia nell’utilizzo dell’aria condizionata sono:

  • collocate i condizionatori (tanto quelli esterni come quelli interni) in modo che arrivino meno radiazioni solari possibili, assicurandovi che abbiano una buona circolazione dell’aria e non stiano vicino a fonti di calore
  • regolate adeguatamente la temperatura della stanza. La temperatura raccomandata nei mesi estivi è di 25°. Una differenza con la temperatura esterna maggiore di 12° non è consigliabile per la salute e ogni grado in meno corrisponde a un 8% in più di consumi di energia
  • all’accensione dell’aria condizionata, non è consigliabile impostare il termostato a una temperatura inferiore a quella desiderata, visto che non rinfrescherà in maniera più rapida e il risultato sarà un consumo non necessario di elettricità
  • qualora sia possibile, scegliete condizionatori che incorporano la migliore tecnologia e che impattano il meno possibile sull’ambiente
  • spegnete il condizionatore quando nessuno è in casa o nella stanza che si sta climatizzando
  • pulite periodicamente i filtri di aria per ridurre la contaminazione da polvere, acari e pollini. Affinché il funzionamento sia ottimo, è essenziale che i filtri dell’aria non siano sporchi, dal momento che questa condizione influisce sul suo corretto funzionamento e consuma più energia
  • installate tende da sole e persiane in casa: smorzerete le radiazioni dirette del sole e diminuirete il bisogno di rinfrescare l’ambiente
  • tenete ben chiuse le finestre quando è acceso il condizionatore per non sprecare energia
  • utilizzate un buon isolamento termico per evitare perdite di energia. Un’abitazione ben isolata e condizionata termicamente garantisce un consumo energetico minore tutto l’anno
  • ventilate la casa nelle ore meno calde per evitare un riscaldamento eccessivo in quelle centrali del giorno, quando si registrano le temperature maggiori. Bastano 10 minuti per ventilare una stanza in condizioni normali.