Spesso riparare la caldaia può rivelarsi un’impresa più semplice del previsto: ecco 5 consigli per aiutarti a risolvere i problemi più comuni.
Consigli e soluzioni

Come riparare la caldaia? 3 consigli per risolvere i problemi più comuni

By Ariston

Problemi con l’acqua calda o con il riscaldamento? Niente paura, spesso riparare la caldaia può rivelarsi più semplice del previsto.  Nella maggior parte dei casi non si tratta, infatti, di veri e propri guasti ma di problemi piuttosto comuni legati alla manutenzione: ecco 3 consigli pratici per risolverli velocemente.

E’ un classico: siamo sotto la doccia, pronti a regalarci un piacevole momento di relax ed ecco che, proprio sul più bello, l’acqua calda sembra svanire nel nulla. Prima di rassegnarci a un bagno gelido in pieno inverno, potremmo  provare a seguire questi 3 semplici consigli e provare a riparare la caldaia

Controllare la pressione della caldaia
Un basso livello di pressione potrebbe essere la causa della mancanza di riscaldamento o di acqua calda. Il livello ottimale di pressione, per garantire il corretto funzionamento della caldaia, non dovrebbe mai scendere al di sotto di 1 bar: per ristabilire i giusti parametri occorre agire sulla valvola annessa al rubinetto di carico (nella parte bassa del boiler). Se il problema dovesse persistere,  si consiglia di rivolgersi a untecnico specializzato per evitare di compromettere ulteriormente l’impianto. 

Verificare le condizioni delle guarnizioni
Talvolta può capitare che la caldaia perda acqua: se questo accade, niente panico, nella maggior parte dei casi potrebbe trattarsi di usura delle guarnizioni della pompa di circolazione, che  dovranno essere sostituite. Se il problema persiste potrebbe invece essere il caso di cambiare la caldaia stessa: potremmo approfittarne per puntare su una caldaia a condensazione come Alteas One NET di Ariston, la scelta ideale per ridurre fino al 40% le nostre spese* mensili e aumentare la nostra attenzione verso l’ambiente.

Riprogrammare le impostazioni della caldaia
 Il mal funzionamento della caldaia potrebbe, infine, essere dovuto anche a un guasto momentaneo dell’impianto elettrico: potrebbe perciò rivelarsi utile reimpostare le coordinate originali, utilizzando il manuale di istruzioni.


Clicca qui per trovare il libretto di istruzioni del tuo modello di caldaia Ariston.

*Confronto tra una caldaia convenzionale senza cronotermostato o con una programmazione costante della temperatura e una a condensazione con funzione auto attiva, sonda esterna e controllata da Ariston NET. Il calcolo del risparmio si basa su un fabbisogno annuo medio per una casa monofamiliare di 100mq con radiatori in classe F situata a Milano.