Come installare il condizionatore - Ariston
Consigli e soluzioni

Come installare il condizionatore

By Ariston

I climatizzatori sono elettrodomestici di uso comune. Sempre più versatili e poco ingombranti, vanno sempre posizionati con estrema cura, tenendo presente importanti condizioni che favoriscono l'uso corretto dell'aria condizionata.

In commercio esistono kit per l’installazione dei condizionatori e la procedura può non sembrare particolarmente difficile. Tuttavia,queste operazioni per legge devono essere affidate a personale qualificato in grado di garantire non solo la sicurezza ma anche il risparmio energetico atteso. E’ bene quindi affidarsi a tecnici abilitati che abbiano esperienza in materia di climatizzazione.

In questo articolo vi diamo alcuni suggerimenti nel caso in cui vogliate supervisionare il lavoro del professionista a casa vostra.

Facciamo riferimento al modello più semplice: il condizionatore monosplit a parete.

Diamo per scontato che i lavori per il passaggio delle tubature e dei collegamenti tra l’unità esterna e quella interna siano già presenti. Avrete quindi già deciso dove posizionare lo split del vostro climatizzatore.

Prima di collocare l’unità esterna, è necessario controllare che lo spazio destinato all’apparecchio sia priva di ostacoli e goda di almeno 15 centimetri di aria da ogni lato. Ciò è necessario per almeno due motivi: per evitare che altri oggetti vadano in contatto, o collidano, con la macchina e le ventole; per garantire facile accesso all’unità in caso di manutenzione o riparazione.

L’unità esterna, poi, va collocata su una base perfettamente orizzontale. In genere, a tal fine, si usano dei supporti che sostengono la macchina anche a debita distanza dal pavimento.

Una volta collocata l’unità esterna, si procede con il passaggio delle tubazioni per la condensa e l’alimentazione elettrica.

Ovviamente, come ogni impianto elettrico, i fili di alimentazione del condizionatore vanno isolati a norma di legge e scelti in base alle caratteristiche indicate nel libretto di installazione del prodotto. Lo scarico della condensa, poi, va realizzato con un tubo corrugato, abilitato a questa funzione, che garantisca indeformabilità e resistenza nel tempo. Ciò è necessario per evitare perdite di acqua e danni causati dall’umidità.

L’altra parte dell’impianto di climatizzazione, come detto, è costituito dallo split che va collocato in una stanza della casa, in genere non oltre i 15 metri dall’unità esterna. Lo split va installato a parete su una piastra metallica fissata con tasselli resistenti. L’apparecchio deve essere posizionato strategicamente in modo che possa raffrescare agevolmente tutto l’ambiente.

Infine, vanno eseguiti con estrema precisione tutti i collegamenti con i tubi di rame forniti con il kit di montaggio della macchina.

Qualora notaste dei malfunzionamenti o rumori sospetti durante l’accensione della macchina, vi consigliamo di chiamare immediatamente il servizio di assistenza tecnica per un accurato controllo su tutto l’impianto. Periodicamente, poi, va effettuata la manutenzione e, soprattutto per quel che riguarda la ricarica del gas refrigerante, dovrete affidarvi a tecnici abilitati. Vi ricordiamo, inoltre, che è fondamentale scegliere ricambi e componenti originali, preferibilmente della stessa marca del vostro condizionatore.


Non vi resta che scegliere il tipo di condizionatoriideale per le vostre esigenze: tenete ben presente le dimensioni della stanza da climatizzare, l'esposizione e gli orari di esercizio della macchina.