Scopri 5 facili trucchi per ridurre la dispersione di calore in casa tua e risparmiare così sul riscaldamento, senza però rinunciare al comfort!
Consigli e soluzioni

5 semplici trucchi per risparmiare sul riscaldamento

By Ariston

In inverno, con il riscaldamento accesso, i costi delle bollette di gas e elettricità sembrano uscire dal nostro controllo. In realtà, con un minimo di attenzione e qualche piccolo trucco, ridurre la dispersione del calore e risparmiare sulle spese non è poi così difficile. Scopriamo come fare insieme ad Ariston, vero specialista del calore, per regalare garantire comfort a ogni ambiente della casa e, al contempo, risparmiare sulla bolletta.

1. Riduciamo la fessura della porta d’ingresso
Facciamo una prova, chiniamoci a osservare la fessura tra la porta d’ingresso e il pavimento: se entra luce dall’esterno significa che l’apertura è eccessiva e consente all’aria fredda di entrare in casa, disseminando gran parte del calore. In questo caso intervenire è piuttosto facile, perché basterà stringere i perni delle cerniere per regolare l’altezza della porta e ridurre così l’intercapedine.
In alternativa, se la porta non consente questo intervento, potremmo fissare alla parte inferiore una striscia di alluminio dello stesso spessore della fessura. 

2. Eliminiamo lo spiffero proveniente dalle prese elettriche

Forse non tutti sanno che gli alloggiamenti delle prese elettriche costituiscono un luogo preferenziale per la formazione degli spifferi. Queste cavità incanalano infatti l’aria, diffondendola nei vari ambienti della casa. Per eliminare il problema, rimuoviamo la mascherina dell’interruttore e riempiamo gli spazi vuoti con materiale isolante.

3. Utilizziamo i cronotermostati
Il risparmio ottenuto grazie ai cronotermostati è notevole. Impostando infatti il termostato su una temperatura di circa 15 gradi per almeno 8 ore durante la giornata (di notte o quando siamo fuori), potremmo ottimizzare il funzionamento dell’impianto e ridurre in modo significativo i costi in bolletta. Inoltre, i modelli wi-fi di ultima generazione come Ariston Cube S NET rilevano, tramite internet, la temperatura esterna consentendoci di regolare il riscaldamento di casa con maggiore efficienza.

4. Blocchiamo le doppie ante di porte e finestre
Ricordiamoci di bloccare sempre con l’apposito perno le ante di finestre e doppie porte: chiuderle a chiave non basta. Perché, se non fissate nella parte inferiore (e, nel caso delle porte, anche superiore), con il vento le ante potrebbero comunque lasciar filtrare aria dall’esterno, riducendo così l’efficienza del sistema di riscaldamento.

Oggi tenere sotto controllo e mantenere in efficienza il riscaldamento è ancor più facile: clicca qui per scoprire tutte le potenzialità di Ariston NET, l’innovativo sistema che permette di controllare le impostazioni della caldaia e programmare con lo smartphone o il pc le eventuali variazioni di temperatura.

5. Facciamo entrare i raggi del sole in casa
Il sole ci sembra un lontano ricordo? Con qualche piccolo accorgimento possiamo catturare i suoi raggi e farli entrare in casa nostra persino in inverno, durante i mesi più freddi! Durante il giorno, per esempio, teniamo le imposte aperte e le tapparelle alzate, specialmente nelle stanze esposte a sud. In questo modo potremo far entrare quanto più calore naturale possibile e ridurre le temperature dell’impianto di riscaldamento. Un consiglio: per massimizzare il risparmio di energia, tagliamo eventualmente i rami o gli arbusti che bloccano l’ingresso della luce solare dalle finestre.