AR 0-1M-067

CALDAIA MISTA ESISTENTE, INTEGRAZIONE SOLARE SU ACQUA CALDA SANITARIA CON KAIROS EXTRA CD1 E GESTIONE DI TRE ZONE AD ALTA E BASSA TEMPERATURA (AR 0-1M-067)
DESCRIZIONE SCHEMA IDRAULICO
1110_id_ar%200 1m 067

Il riscaldamento di una zona diretta e una miscelata avviene tramite una caldaia istantanea esistente e un modulo multizona dotato internamente di un compensatore, valvole motorizzate e circolatori modulanti. La produzione dell’ ACS è garantita dall’istantaneità della caldaia alla quale arriva l’acqua sanitaria riscaldata dal bollitore solare premontato monoserpentino KAIROS EXTRA CD1. La valvola tre vie installata sotto la caldaia devia il flusso sanitario proveniente dal bollitore o all’ingresso sanitario della caldaia o direttamente all’utenza. Integrato nel bollitore è presente una valvola miscelatrice termostatica motorizzata. I collettori solari alimentano direttamente il bollitore solare per mezzo del gruppo pompa solare digitale fornito a bordo. 

DESCRIZIONE SCHEMA ELETTRICO
1111_el_ar%200 1m 067

Il gestore di sistema e controllo remoto Sensys è collegato tramite BUS alla scheda del kit multizona e oltre a fungere da comando remoto risulta essere anche il sensore ambiente modulate di una zona di bassa temperatura. Ulteriori due sensori modulanti (collegati anch’essi tramite BUS) gestiscono le altre due zone. Due sensori di sicurezza in mandata Tp2 e Tp3, per le zone di bassa temperatura, sono gestiti dal modulo di zona. L’accensione e lo spegnimento della caldaia avviene tramite il collegamento AUX 1 – TA1. Il Sensys, in concomitanza alla sonda esterna SE, permette di avere una termoregolazione climatica. Lo stesso è collegato, sempre tramite BUS, alla scheda solare installata a bordo del bollitore, e gestisce, comunicando con la sonda solare S1 e con le sonde di temperatura integrate, la partenza del circolatore solare. Sulla scheda solare è collegata anche la valvola deviatrice motorizzata per easy che viene fatta commutare dall'uscita V1 ogni qualvolta la temperatura del bollitore solare è inferiore a quella di consegna sanitaria, l'acqua sanitaria viene deviata in caldaia.