Protezione10.jpg

 

SCEGLI L'EFFICIENZA DELLA NUOVA SERIE ONE DI ARISTON: LA SOLUZIONE CONVENIENTE E GARANTITA PER IL TUO COMFORT DOMESTICO.

Dal 1°Settembre 2017 al 30 Aprile 2018, acquistando una caldaia a condensazione della nuova gamma ONE di Ariston in sostituzione della vecchia caldaia e sottoscrivendo con il Centro Assistenza Tecnica l'accordo Protezione 10**, solo per te 10 anni di assistenza garantita

CON PROTEZIONE 10 AVRAI:

  • Parti di ricambio originali e copertura da fulmini senza costi ulteriori
  • Manutenzione e manodopera del Centro Assistenza Tecnica Ariston senza ulteriori costi
  • Diritto di chiamata ed intervento senza costi ulteriori

COME ATTIVARE “PROTEZIONE 10"?

  • Sostituisci la tua vecchia caldaia con un modello a scelta tra Alteas ONE NET, Genus ONE NET o Clas ONE
  • Al momento della prima accensione sottoscrivi con il Centro Assistenza Tecnica l’accordo* Protezione 10.

Clicca qui per i termini, le condizioni e le limitazioni del programma "Protezione 10".

 

 

 

 

*8 anni di assistenza garantita oltre i 2 anni di garanzia ordinaria.

**Protezione 10 è un accordo a pagamento della durata di 1 anno che si intenderà tacitamente rinnovato, di volta in volta, per un periodo ulteriore di 1 anno, per una durata massima di 10 anni. I rinnovi periodici fino alla durata di 10 anni costituiscono condizione imprescindibile per la validità del programma.

Support-A-Net.jpg

 

Controlla la temperatura di casa tua ovunque tu sia

Hai trovato la casa fredda al tuo rientro? Sei entrato in doccia e faceva freddo? Ti piacerebbe poter impostare la temperatura perfetta ovunque tu sia?

Ariston NET ti offre la possibilità di controllare la caldaia per ottenere il massimo comfort e serenità all’interno della tua casa. Ariston NET è un’app rivoluzionaria grazie alla quale è possibile avere il pieno controllo della temperatura all’interno della casa e, se concordato, il Centro Servizio sarà in grado di monitorare e ottimizzare il prodotto scelto, se necessario.

Clicca qui per scoprire di più su Ariston NET

 

ContoTermico.jpg

 

CONTO TERMICO

IL CONTO ENERGIA TERMICO: L’INCENTIVO STATALE PER POMPE DI CALORE, SISTEMI IBRIDI E SCALDACQUA A POMPA DI CALORE, IMPIANTI SOLARI E CALDAIE A CONDENSAZIONE

Hai installato una pompa di calore per la produzione di acqua sanitaria o stai pensando di farlo?
Per le spese di acquisto, installazione ed altro, sono previsti fino a 700 euro di incentivi con il Conto Termico.

 

Che cosa è il Conto Termico?
E’ un meccanismo di incentivazione a fondo perduto, che per incentivi inferiori ai 5000 € viene erogato entro 90 giorni dalla firma del contratto con il GSE.

 

Per quanto tempo percepirai l’incentivo?
L’incentivo per le pompa di calore acqua sanitaria a marchio Ariston viene erogato in un’unica rata entro 90 giorni dalla firma del contratto con il GSE, perché si tratta di incentivi di importo minore di 5000 €. Nel caso di altri prodotti ed altri importi l’incentivo rientra al massimo in 5 anni.

 

Quando viene concesso l’incentivo del Conto Termico?
Il Conto Termico è concesso quando si eseguono interventi che aumentano l’efficienza energetica in edifici esistenti, nonché gli interventi di piccole dimensioni di produzione di energia termica da fonti rinnovabili e di sistemi ad alta efficienza realizzati in edifici esistenti. Ad esempio nel caso di sostituzione di scaldacqua elettrici con scaldacqua a pompa di calore. Lo stesso vale per pompe di calore o sistemi ibridi a pompa di calore installati in sostituzione di impianti di climatizzazione esistenti. Anche l’installazione di impianti solari termici e/o integrazione di impianti di riscaldamento da' diritto all’accesso all’incentivo.

 

Quali spese sono ammesse all’incentivo del Conto Termico?
Sono ammissibili le spese per la fornitura e la posa in opera di tutte le apparecchiature per il riscaldamento, come la pompa di calore, il pannello solare termico, i sistemi ibridi a pompa di calore e quelle necessarie al funzionamento dell’impianto. Tra le altre sono ammesse le spese per lo smontaggio e la dismissione del vecchio impianto esistente e le spese professionali connesse alla realizzazione dell’intervento. Verifica le possibilità per il tuo caso specifico con il Servizio Clienti 0732 63 35 28.

 

 

 

 

La presente informativa contiene informazioni orientative degli incentivi totali erogati dal Gestore dei Servizi Energetici, ai sensi del Decreto Interministeriale 16 Febbraio 2016 – Aggiornamento del Conto Termico. Si rinvia alle disposizioni che disciplinano la materia per quanto concerne termini e condizioni del riconoscimento degli incentivi in questione. Responsabile della gestione del meccanismo e dell’erogazione degli incentivi previsti dal Conto Termico è esclusivamente il Gestore dei Servizi Energetici

 

DetrazioniFiscali.jpg

 

DETRAZIONI FISCALI  DEL 65%

 

DOCUMENTI INFORMATIVI SCARICABILI

Scarica il pdf relativo alle detrazioni fiscali del 65% che puoi ottenere acquistando la gamma a condensazione Ariston e la termoregolazione evoluta (Es. Sensys, Cube, Cube S net)

Scarica il pdf relativo alle detrazioni fiscali del 65% con finanziamento che puoi ottenere acquistando la gamma a condensazione Ariston e la termoregolazione evoluta (Es. Sensys, Cube, Cube S net)

 

DETRAZIONI FISCALI DEL 50%

 

DOCUMENTI INFORMATIVI SCARICABILI

Scarica il pdf relativo alle detrazioni fiscali del 50% che puoi ottenere acquistando lo scaldacqua elettrico Lydos Hybrid

Scarica il pdf relativo alle detrazioni fiscali del 50% che puoi ottenere acquistando la gamma a condensazione Ariston e la termoregolazione evoluta ( Es. Sensys, Cube, Cube S net)

Scarica il pdf relativo alle detrazioni fiscali del 50% con finanziamento che puoi ottenere acquistando, con un finanziamento, la gamma a condensazione Ariston e la termoregolazione evoluta ( Es. Sensys, Cube, Cube S net)

 

Scopri di più nella sezione dedicata alle F.A.Q.

Il presente documento rappresenta una informazione tecnica, pertanto le informazioni presenti non esonerano gli operatori dall’osservanza di tutte le prescrizioni previste dalle Norme e dalle leggi vigenti in materia. Si rimanda alla lettura dei testi ufficiali delle Leggi e delle Norme che regolamentano la materia oggetto del presente lavoro.

immagine-energy.png

Cos'è il bonus mobili e come si ottiene

Il bonus mobili è una detrazione IRPEF del 50% per l'acquisto di mobili e grandi elettrodomestici (compresi i climatizzatori) di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), destinati ad arredare un immboli oggetto di ristrutturazione.

Ottenerlo è facilissimo: scegli una caldaia a condensazione Ariston e potrai richiedere il BONUS MOBILI. Ariston ti offre una gamma completa di soluzioni fra cui troverai quella più adatta alle tue esigenze.

 

* Possono beneficiare esse stesse anche della detrazione fiscale del 65%, perchè ritenute “intervento che garantisce aumento dell'efficienza energetica”.

 

Per quali acquisti posso usufruire dell'incentivo?

Cambiando la tua caldaia puoi beneficiare della detrazione fiscale del 50% per rinnovare i mobili di casa tua o, per esempio, sull’acquisto di un nuovo climatizzatore. Ecco alcuni esempi...

  • Mobili nuovi: letti, armadi, cassettiere, librerie, scrivanie, tavoli, sedie, divani, materassi, apparecchi di illuminazione.
  • Elettrodomestici nuovi: come apparecchi per il condizionamento, frigoriferi, congelatori, lavatrici, asciugatrici, lavastoviglie, stufe elettriche, forni a microonde, piastre riscaldanti elettriche, etc.

 

É importante sapere che...

  • Gli elettrodomestici ammessi al contributo devono avere una classe energetica non inferiore alla A+ (A per i forni).
  • Il pagamento dei mobili e dei grandi elettrodomestici deve essere effettuato esclusivamente mediante bonifico o carta di credito (es. di causale per il bonifico: “Bonifico relativo alle spese che danno diritto al bonus mobili e grandi elettrodomestici”).
  • Devi conservare la documentazione attestante il pagamento (esempio la ricevuta del bonifico) e fatture di acquisto dei beni, riportanti la natura,la qualità e la quantità dei beni e dei servizi acquisiti.
  • La detrazione si ottiene indicando le spese sostenute nella dichiarazione dei redditi (modello 730 o modello Redditi persone fisiche). Otterrai un rimborso ripartito in 10 rate annuali dello stesso importo.

NormativeContoTermico.jpg

NORMATIVE COMFORT TERMICO

Essere informati sulle normative vigenti legate al settore del comfort termico ti permette di cogliere opportunità importanti.

 

CHE COS'É UN IMPIANTO TERMICO?

Hai un impianto che ti permette di riscaldare la tua casa? O di raffrescarla? O hai un apparecchio che scalda l’acqua nella tua parrucchieria o nella tua azienda? In questi e in molti altri casi simili siamo in presenza di un impianto termico e di conseguenza è necessario ricordare le regole da rispettare ( es. dotarsi del libretto d'impianto, provvedere ai controlli periodici ed alle manutenzioni necessarie al mantenimento dell’efficienza e della sicurezza dell’impianto stesso).

Più in dettaglio possiamo dire che l’impianto termico è un impianto tecnologico che permette di riscaldare e/o raffrescare gli ambienti con o senza produzione di  acqua  calda  per bagni, docce, etc. Tra questi impianti sono ricomprese tutte le tecnologie che generano appunto riscaldamento e raffrescamento ed anche quelle che provvedono al riscaldamento dell’acqua sanitaria per  bagni, docce, vasche, etc. Viene compresa nell’impianto termico qualsiasi tecnologia che utilizzi un vettore energetico, come acqua, aria, etc.

Nell’impianto sono compresi i sistemi di produzione, distribuzione ( es. radiatori, impianti a pavimento, etc. ) e utilizzazione del calore, nonche' gli organi di regolarizzazione e controllo (centraline di termoregolazione, etc.).

Bisogna fare attenzione ad alcune eccezioni per le quali decade la definizione di impianto termico e con essa tutti gli obblighi da rispettare: non sono infatti considerati impianti termici i sistemi   dedicati esclusivamente alla produzione di acqua calda sanitaria (es. riscaldamento dell’acqua sanitaria per  bagni, docce, vasche, etc.) al servizio di singole unita' immobiliari che siano ad uso residenziale ed assimilate ( es. sedi di patronati, uffici, etc.).

 

CHE DOCUMENTAZIONE É PREVISTA PER L’IMPIANTO TERMICO?

Tutti gli impianti termici devono essere muniti di un libretto di impianto per la climatizzazione, una sorta di “carta d’identità” dell’impianto termico, sul quale devono essere indicate tutte le informazioni che lo riguardano, come ad esempio le sue caratteristiche, i componenti installati, gli interventi effettuati su di esso.

Il nuovo modello nazionale del Libretto di impianto è contenuto nel Decreto 10 febbraio 2014 ed è possibile scaricarlo cliccando qui; per eventuali modifiche ed integrazioni richieste in ambito locale, fare riferimento ai regolamenti specifici predisposti dagli Enti Locali competenti.

Cliccando qui potrai accedere alle risposte alle domande più frequenti sui nuovi libretti di impianto per la climatizzazione, sulla manutenzione ai fini della sicurezza e sui controlli di efficienza energetica degli impianti termici. Anche in questo caso, le info contenute nel documento sono valide a livello nazionale e devono essere integrate con ulteriori disposizioni previste dagli Enti Locali competenti (Regioni e Province Autonome)

 

CHI É IL RESPONSABILE DELL'IMPIANTO TERMICO?

Il responsabile d'impianto ( sia di riscaldamento che climatizzazione) è l'occupante dell'abitazione a qualunque titolo, quindi il proprietario nel caso di abitazione privata e l'inquilino in caso di affitto. Fa eccezione l'affittuario in un condominio con riscaldamento centralizzato, dove la responsabilità è dell'amministratore.

 

QUALI OBBLIGHI HA IL RESPONSABILE IMPIANTO TERMICO?

Il proprietario dell’impianto termico è responsabile dell’esercizio e della manutenzione dello stesso o di affidare tali attività a soggetti/aziende che siano in possesso dei necessari requisiti e dell’idonea capacità tecnica, economica, organizzativa.

 

COME SCEGLIERE IL MANUTENTORE?

Per effettuare i controlli di sicurezza ed efficienza energetica, è necessario rivolgersi a tecnici/ditte di manutentori o installatori in possesso dei necessari requisiti di legge ( secondo DM 37/08 ) ovvero che siano abilitati per operare su impianti di riscaldamento e di climatizzazione e/o di riscaldamento per acqua calda sanitaria. Per tutelarsi i cittadini possono richiedere al manutentore di esibire il modulo della Camera di Commercio che certifica i suoi requisiti e la sua professionalità.

 

SANZIONI PER CHI NON EFFETTUA GLI INTERVENTI?

Per i cittadini che non provvedono ad effettuare gli interventi previsti dalla legge, è prevista una sanzione che parte dai 500 euro e arriva sino ai 3mila euro. Anche il tecnico che comunica in maniera errata o incompleta l'esito del controllo è prevista una multa che va dai mille ai 6mila euro.

 

CON CHE PERIODICITÁ VANNO FATTI I CONTROLLI?

Le periodicità con cui vanno effettuate le operazioni di manutenzione e quelle di verifica della sicurezza e salubrità fa fede quanto indicato dal tecnico dell’impianto. Spetta al tecnico indicare la frequenza di questi controlli, anche se si tratterà di una revisione annuale.

La manutenzione per l'efficienza invece rimarrà a discrezione delle singole Regioni e potrebbe variare fino ad un massimo di quattro anni. 

Seleziona il tuo prodotto

Tutta la documentazione disponibile per le tue esigenze.

Documentazione Informativa

pdf ErP PRO R 150 V.pdf (34.55 KB)
pdf ErP SGA CS 120.pdf (125.34 KB)
pdf ero sga euro 100v.pdf (126.43 KB)
pdf ErP NUOS PRIMO 80.pdf (409.32 KB)

Rimani in contatto con Ariston

Ti richiameremo noi

Lasciaci il tuo numero e noi ti richiameremo 

Servizio clienti

Rivolgiti al nostro servizio clienti per ricevere supporto.

800300633

Chat

Chatta con noi per avere aiuto in tempo reale. I nostri servizi sono disponibili dalle 9.00 alle 17.30, dal lunedì al venerdì.

Chatta con noi

Compila il form e ti ricontatteremo

Compila il form, facci sapere le tue richieste e ci metteremo in contatto con te.

Privacy
Preso atto dell'informativa della Privacy ai sensi dell’Art. 13 del D. Lgs 196/2003 sopra riportata, al trattamento dei miei dati personali per finalità di monitoraggio del livello e della qualità del servizio offerto dai centri di assistenza tecnica di Ariston Thermo S.p.A:
Consenso
Al trattamento dei miei dati personali per le finalità commerciali di cui al punto 3 dell’informativa medesima.
 

Centro Assistenza Tecnica
Ariston garantisce rapidità, professionalità ed un altissimo livello di efficienza avvalendosi, su tutto il territorio nazionale, di una rete capillare di Centri Assistenza Tecnica. Se necessiti di interventi di manutenzione su un prodotto Ariston, cerca il Centro Assistenza Tecnica più vicino a casa tua.

RICERCA AGENZIA DI VENDITA CANALE IDROTERMOSANITARIO

Ariston si avvale del supporto di una rete capillare di Agenzie di vendita presenti in tutto il territorio italiano. Se devi scegliere ed acquistare un prodotto Ariston adatto alle tue esigenze, puoi cercare facilmente e velocemente l'Agenzia di vendita più vicina a casa tua: avrai a tua disposizione personale preparato e disponibile, che ti fornirà tutte le informazioni di cui hai bisogno.

AGENZIA AURORA DI STAROPOLI FRANCESCO

VIA GARIBALDI 20

89817, BRIATICO (Vibo Valentia)

Tel: 3939761332

Fax: 0963-391963

agenziaurora@gmail.com

Province di competenza: RC, VV

AGENZIA BONAVERA LUIGI & C. SAS

C.SO CAVOUR 107

28040, DORMELLETTO (Novara)

Tel: 0322-097286

Fax: 0322-097273

agenzia@bonavera.net

www.bonavera.net

Province di competenza: VA

AGENZIA BONAVERA LUIGI & C. SAS

C.SO CAVOUR 107

28040, DORMELLETTO (Novara)

Tel: 0322-097286

Fax: 0322-097273

agenzia@bonavera.net

www.bonavera.net

Province di competenza: BI, NO, VB, VC

ALESSANDRO FERRIERO

VIA LEONARDO DA VINCI 2

87040, CASTROLIBERO (Cosenza)

Tel: 329 1253979

Fax: 0984-1801127

ajrfe@tin.it

Province di competenza: CS, CZ, KR

AMG SRL

VIA THOMAS BELL 9/11

00015, MONTEROTONDO SCALO Z.I. (Roma)

Tel: 06-90085555

Fax: 06-9003107

onlineamg@eldisnet.it

Province di competenza: FR, LT, RI, RM, VT

BRAZZAVENTRE SRL

VIA VECCHIA OGNINA 134

95129, CATANIA (Catania)

Tel: 095-382323

Fax: 095-386031

agebraz@tin.it

Province di competenza: CT, ME, RG, SR

CARLINO GIOACHINO RAPPRESENTANZE

VIA FAZELLO 15

92024, CANICATTÍ (Agrigento)

Tel: 0922-830272 / 335-1278627

Fax:

carlinorappresentanze@gmail.com

Province di competenza: AG, CL, EN

CASTELLANI RAPPRESENTANZE snc DI CASTELLANI S & C

PIAZZA IV NOVEMBRE 1

60021, CAMERANO (Ancona)

Tel: 334-3972066 / 333-4230811

Fax: 071-7304234

ufficio@agenziacastellani.it

Province di competenza: AN, AP, FM, MC, PU

CHILEA RAPPRESENTANZE SNC di Manuel Leardini & C.

Via Verona 15/A

37138, San Giovanni Lupatolo (Verona)

Tel: 348 2204718

Fax:

workmanuel@yahoo.it

Province di competenza: TN

CHILEA RAPPRESENTANZE SNC di Manuel Leardini & C.

Via Verona 15/A

37138, San Giovanni Lupatoto (Verona)

Tel: 348 2204718

Fax:

workmanuel@yahoo.it

Province di competenza: VR

CRISTIAN VIRGILIO

VIA DEI CASTAGNI 18

33010, PAGNACCO (Udine)

Tel: 335-6474485

Fax: 0432-1632130

cristian.udine@gmail.com

Province di competenza: GO, PN, TS, UD

DAGA CLIMA SRL

Via Rinaldo Montuoro,11/B

90145, PALERMO (Palermo)

Tel: 091 6819661

Fax: 091 6819661

info@dagaclima.it

Province di competenza: PA, TP

Depaoli SAS di Depaoli Paolo & C.

Corso Susa 242

10098, RIVOLI (Torino)

Tel:

Fax: 0110.133.443

agenzia@depaolipaolo.it

Province di competenza: AL, AT, CN, TO

Depaoli SAS di Depaoli Paolo & C.

Corso Susa 242

10098, RIVOLI (Torino)

Tel:

Fax: 0110.133.443

agenzia@depaolipaolo.it

Province di competenza: AO

DI BENEDETTO ANGELO RAPPRESENTANZE

C. DA QUATTROVENTI 33/A

65012, Cepagatti (Pescara)

Tel: 085-2037533

Fax: 085-9749260

agenziadibenedetto@libero.it

Province di competenza: AQ, CH, PE, TE

DI BENEDETTO ANGELO RAPPRESENTANZE

C. DA QUATTROVENTI 33/A

65012, Cepagatti (Pescara)

Tel: 085-2037533

Fax: 085-9749260

agenziadibenedetto@libero.it

Province di competenza: CB, IS

DI GIORGIO ANGELO RAPPRESENTANZE

VIA CARLO MAGNO, 20/M

74122, TARANTO (Taranto)

Tel: 099-7775789

Fax: 099-7775789

agenzia.digiorgio@libero.it

Province di competenza: TA

EMMERRE SRL

VIA S.MARIA DEL CAMPO 112/P

16035, RAPALLO (Genova)

Tel: 0185-263030

Fax: 0185-264448

emmerre@emmerresnc.com

Province di competenza: GE, IM, SP, SV

ESTESA SNC di Marco Bosco, Mauro Troboldi e Gabriele Filippi

Via Majorana, 1

20834, Nova milanese (Monza e Brianza)

Tel: 0362 1734320

Fax: 0362 1734322

info@agenzia-estesa.it

Province di competenza: CO, LC, LO, MB, MI, PV, SO

GIEMME SERVICE SNC

VIA G . ROSSA, 39

35020, PONTE SAN NICOLÓ (Padova)

Tel: 049-8171518 / 331-7935941

Fax: 049-8963060

info@giemmeservice.it

Province di competenza: BZ

GIEMME SERVICE SNC

VIA G . ROSSA, 39,

35020, PONTE SAN NICOLÓ (Padova)

Tel: 049-8171518 / 331-7935941

Fax: 049-8963060

info@giemmeservice.it

Province di competenza: BL, TV, VI

INGINO RAPPRESENTANZE SAS

VIA MICHELANGELO SCHIPA 44

80122, Napoli (Napoli)

Tel: 081-2156295

Fax: 081-7614032

inginorapp@virgilio.it

Province di competenza: AV, BN, CE, NA, SA

MARCO PETRUZZI

FRAZIONE SIGNORE 1 - LAGOPESOLE

85021, AVIGLIANO (Potenza)

Tel: 3929100178

Fax:

marcopetruzzi80@gmail.com

Province di competenza: MT, PZ

MURRU PIER GIORGIO - 3EMME

VIALE MONASTIR AL KM. 11,500

09028, SESTU (Cagliari)

Tel: 070-2298160 - 070-2298183

Fax: 070-22288

commerciale.3emme@gmail.com

Province di competenza: CA, CI, NU, OG, OR, OT, SS, VS

NICOLA CAPRIATI

VIA A. DE CURTIS 19

70131, BARI CARBONARA (Bari)

Tel: 080-5037464

Fax: 080-5008455

info@nicolacapriati.it

Province di competenza: BA, BT

NOBILI ANTONIO

VIA NICOLA ARPAIA 16

71121, FOGGIA (Foggia)

Tel: 334-8016556

Fax:

nobili.antonio@alice.it

Province di competenza: FG

OPI SRL

VIA DELL'AERONAUTICA, 24,

42124, REGGIO EMILIA (Reggio Emilia)

Tel: 0522-232712

Fax: 0522-275600

vendite@opisrl.com

Province di competenza: BO, FC, FE, MO, PC, PR, RA, RE, RN

PROMOTECNICA S.A.S.

VIA LEONINO DA ZARA 18

35020, ALBIGNASEGO (Padova)

Tel: 049-8625148

Fax: 049-8626214

commerciale@promotecnica.it

Province di competenza: PD, VE

SCARPELLINI FILIPPO

VIA T.A. EDISON 5 – Z.I. MOLINACCIO

06135, PONTE SAN GIOVANNI (Perugia)

Tel: 075-5990555

Fax: 075-5990556

filippo@gi-vas.it

Province di competenza: PG, TR

SIMPLY WATER SRL

VIA BALLERINI, 14

29122, PIACENZA (Piacenza)

Tel: 0523-578277

Fax: 0523-574070

info@simplywater.it

Province di competenza: BG, BS, CR, MN

START S.R.L.

VIA G. DI VITTORIO 75

50053, EMPOLI (Firenze)

Tel: 0571-930058

Fax: 0571-931253

info@agenziastart.it

Province di competenza: AR, FI, GR, LI, LU, MS, PI, PO, PT, SI

VALERIO BIANCHI

VIA PAPADIA 8

73100, LECCE (Lecce)

Tel: 337-835333

Fax: 0832-455422

bianchi.valerio@tiscalinet.it

Province di competenza: BR, LE

Le detrazioni fiscali disponibili sono tre:

•    Detrazione dall’Irpef per interventi di ristrutturazione edilizia
•    Detrazione Bonus Mobili, ovvero la detrazione per l'acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe energetica A+ (A per i forni), destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione.
•    Detrazione dall'Irpef o dall' Ires dedicata esclusivamente ad interventi che aumentano il livello di Efficienza Energetica degli edifici esistenti. 
 

Gli importi e le percentuali di detrazioni variano annualmente secondo quanto stabilito dalla Legge in vigore. Per conoscere i valori attualmente in vigore, clicca qui.

Per ristrutturazione edilizia si intendono tutti gli interventi di restauro e risanamento conservativo di strutture ed impianti eseguiti su edifici esistenti.

Sì, la sostituzione della caldaia viene considerata un intervento di ristrutturazione edilizia purché, tale intervento, comporti un incremento del risparmio energetico.

I soggetti che possono beneficiare delle detrazioni per interventi di Ristrutturazione Edilizia sono i proprietari o i titolari di diritti sull’immobile sul quale si si effettuano i lavori e che ne sostengono le spese. 
Al tempo stesso, possono richiedere gli incentivi anche l'inquilino o il comodatario dell’immobile.

La condizione necessaria per ottenere la detrazione fiscale prevista in caso di Ristrutturazione Edilizia, è la sostituzione della vecchia caldaia con una della gamma a condensazione (al fine di garantire il risparmio energetico).
In seguito, vanno inserite nella dichiarazione dei redditi le informazioni relative alle opere e ai dati catastali (qualora richiesti).

Sono tre gli step che devono essere eseguiti per ottenere l’incentivo per la ristrutturazione edilizia:

  1. EFFETTUARE IL PAGAMENTO CON BONIFICO BANCARIO:Effettua il pagamento tramite bonifico (Causale del versamento: “articolo 16-bis del Dpr 917/1986”), numero della fattura e relativa data di emissione, Codice Fiscale del beneficiario della detrazione Partita IVA o codice fiscale di chi ha fatturato il lavoro)

  2. CONSERVARE LA DOCUMENTAZIONE:
  • Dichiarazione di conformità dell’Impianto (rilasciata dall’Installatore)
  • Documentazione attestante il conseguimento del risparmio energetico
  • Fatture e ricevute fiscali delle spese sostenute
  • Bonifici bancari o postali con cui si sono pagate le spese
  • Ricevuta pagamento dell’ICI o IMU
  1. CONSEGNARE LA DOCUMENTAZIONE NELLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI: Consegna una copia della documentazione quando presenti la dichiarazione dei redditi e ottieni la detrazione. Riceverai un rimborso ripartito in 10 rate annuali dello stesso importo

Secondo la legge in vigore, la detrazione verrà percepita in 10 rate annuali di pari importo.

No, questo tipo di incentivo è previsto solo per gli edifici esistenti dove sia già installato un impianto di riscaldamento

Sono gli interventi che si eseguono per aumentare il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti. Tra questi rientrano anche la sostituzione della caldaia o l'installazione di pannelli solari.

  • Sostituire una vecchia caldaia con una della gamma a condensazione (per garantire il risparmio energetico)
  • Installare le valvole termostatiche su ogni singolo radiatore
  • Compilare sul sito ENEA la scheda informatica E (può essere compilata dall’utente finale o da un tecnico di sua fiducia) entro 90 giorni dalla fine dei lavori
  • Inserire nella dichiarazione dei redditi le informazioni relative alle opere e ai dati catastali (qualora richiesti)

Tre semplici step per ottenere l’incentivo per la ristrutturazione edilizia:

1)    EFFETTUARE IL PAGAMENTO CON BONIFICO BANCARIO Effettua il pagamento tramite bonifico (Causale del versamento: “lavori di riqualificazione energetica, Legge Finanziaria 2007”), numero della fattura e relativa data di emissione, Codice Fiscale del beneficiario della detrazione, Partita IVA o codice fiscale di chi ha fatturato il lavoro

2)  INVIARE LA SCHEDA DESCRITTIVA ENEA: entro 90 giorni dal termine dei lavori è necessario trasmettere all’ENEA la scheda descrittiva dell’intervento

3)    CONSERVARE LA DOCUMENTAZIONE:

  • Ricevuta dell’invio della scheda informativa E (Codice CPID)
  • Fatture e ricevute fiscali delle spese sostenute
  • Bonifici bancari o postali con cui si sono pagate le spese (caldaia, accessori ed installazione)
  • Asseverazione fornita da ARISTON e scaricabile dal sito www.ariston.com dove per ogni prodotto nella sezione “manuali e documentazione” troverai il relativo documento
  • Originali degli allegati inviati ad ENEA firmati dal tecnico e/o dal cliente

4)  CONSEGNARE LA DOCUMENTAZIONE NELLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI: Consegna una copia della documentazione quando presenti la dichiarazione dei redditi e ottieni la detrazione. Riceverai un rimborso ripartito in 10 rate annuali dello stesso importo

Sono ammissibili le spese per la fornitura e la posa in opera di tutte le apparecchiature per il riscaldamento, come la caldaia, il pannello solare termico, la pompa di calore, i sistemi ibridi e quelle necessarie al funzionamento dell’impianto. 
Inoltre, sono ammesse le spese per lo smontaggio e la dismissione del vecchio impianto esistente.

Il Conto Termico è un incentivo dedicato agli interventi per l'incremento dell'efficienza energetica e la produzione di energia termica da fonti rinnovabili per impianti di piccole dimensioni. L’incentivo è in conto capitale a fondo perduto e per incentivi inferiori ai 5.000 euro viene erogato entro 90 giorni dalla firma del contratto del GSE, ente responsabile della gestione del meccanismo e dell’erogazione degli incentivi.

I prodotti Ariston validi per questo tipo di incentivo sono:

  • pompa di calore per la produzione di acqua sanitaria se installati in sostituzione di vecchi scaldacqua elettrici
  • solare termico
  • sistemi ibridi a pompa di calore e pompe di calore in sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti
  • caldaie a condensazione in sostituzione di impianti di climatizzazione esistenti e contestuale installazione di valvole termostatiche (contributo concesso solo alle Pubbliche Amministrazioni)

Tutti i nostri prodotti hanno prestazioni idonee all’ottenimento dell’incentivo e corrispondenti dichiarazioni che le attestano.

Per importi fino a 5000 euro l'erogazione degli incentivi avviene in un'unica rata e i tempi di pagamento sono all'incirca di 2 mesi. Secondo le tipologie di prodotti e gli importi, l’incentivo viene erogato in un periodo massimo di 5 anni.

Sono ammissibili le spese per la fornitura e la posa in opera di tutte le apparecchiature per il riscaldamento, come la pompa di calore, il pannello solare termico, i sistemi ibridi a pompa di calore e quelle necessarie al funzionamento dell’impianto.

Inoltre, sono ammesse le spese per lo smontaggio e la dismissione del vecchio impianto esistente e le spese professionali connesse alla realizzazione dell’intervento.

Uno scaldacqua con tecnologia ibrida combina l’energia elettrica con quella dell’aria in maniera efficiente, grazie all’intelligenza ibrida. Inoltre con l’innovativa funzione i-Memory, è possibile ottimizzarne l’andamento in base alle abitudini di utilizzo dell’acqua, sfruttando al meglio l’energia e risparmiando in bolletta.

Lo scaldacqua più efficiente sul mercato è Lydos Hybrid, il primo scaldacqua elettrico con tecnologia ibrida in classe A. Rispetto al più efficiente scaldacqua elettrico in classe B, con Lydos Hybrid si ottiene un risparmio energetico del 50%. Il risparmio aumenta nel caso di un confronto con uno scaldacqua tradizionale di classe energetica inferiore.

L’unico scaldacqua multi posizione attualmente a catalogo è il Velis. Alcuni degli altri modelli possono essere acquistati in versione verticale o orizzontale.

Nessuno dei modelli Nuos, attualmente a catalogo, è installabile in orizzontale.

Attualmente l’unico modello che dispone di attacco termico è il Pro Evo.

I controlli e le manutenzioni dello scaldacqua vanno eseguiti con la periodicità indicata nel documento delle istruzioni tecniche per l'uso e la manutenzione, reso disponibile dall'installatore.

Per usufruire della garanzia Convenzionale Ariston è necessario contattare un Centro Assistenza Tecnica autorizzato da Ariston Thermo S.p.A

 

La garanzia convenzionale sugli scaldacqua elettrici prevede che il consumatore non sosterrà alcun costo o spesa, per gli interventi richiesti, se il difetto si manifesta entro 6 mesi dalla data dell’acquisto. Ulteriormente alla Garanzia Convenzionale, Ariston Thermo S.p.A offre un servizio aggiuntivo denominato Long Life nel caso in cui si verifichi un guasto all’apparecchio. Nello specifico, se il difetto si manifesta entro 2 anni dalla data di acquisto (ovvero, dal 7° al 24° mese) la riparazione non prevede alcun costo per il consumatore, ad eccezione del cosiddetto contributo per le spese di trasferimento a domicilio (comunemente noto come costo di chiamata), in vigore al momento dell’intervento e che, comunque, resta a discrezione del Centro Assistenza Tecnica.

Inoltre ed esclusivamente nel caso di foratura del serbatoio e di conseguente necessaria sostituzione del prodotto, dal 7° al 24° mese oppure dal 7° al 36° mese o, ancora, dal 7° al 60° mese (a seconda del modello dell’apparecchio e da quanto indicato sul certificato di garanzia) il Centro di Assistenza Tecnica consegnerà al consumatore un’Autorizzazione con la quale l’utente potrà ritirare, presso un rivenditore, un nuovo prodotto dello stesso tipo di quello da sostituire. In questo caso, è da tenere presente che il contributo per le spese di trasferimento a domicilio, il ritiro del nuovo prodotto, la sostituzione e lo smaltimento dell’apparecchio sostituito saranno a carico dell’utente.

La garanzia dello scaldacqua è attiva dal momento dell’acquisto e non è necessario alcun ulteriore processo di attivazione. Occorre conservare il documento di acquisto e il certificato di garanzia.

Rispondendo a poche semplici domande saremo in grado di suggerirti il prodotto migliore per le tue esigenze. http://www.ariston.com/ita/it/trova-il-tuo-prodotto

La garanzia Zero Rischi è una protezione contro le spese impreviste. Al momento dell’attivazione di garanzia del prodotto acquistato, con una piccola spesa aggiuntiva, si potranno attivare ulteriori 3 anni di assistenza (che vanno ad aggiungersi ai 2 anni di garanzia convenzionale).

Per tutte le caldaie fino a 35 kW di potenza e per tutti gli scaldacqua a pompa di calore della gamma NUOS.

Per l’attivazione della formula Zero Rischi puoi rivolgerti direttamente ad un centro assistenza autorizzato Ariston.

Quando l’acqua contenuta nello scaldacqua viene scaldata, aumenta di volume e di conseguenza aumenta la pressione all’interno dello scaldacqua e, più in generale, nell’impianto idrico-sanitario. La valvola di sicurezza, che è un dispositivo che previene l’incremento eccessivo di pressione, potrebbe entrare in funzione scaricando una piccola quantità di acqua all’esterno, per mantenere la pressione entro valori di sicurezza. Il gocciolamento è quindi un fenomeno normale, che evidenzia il corretto intervento della valvola di sicurezza in condizioni di elevate pressioni e che previene potenziali situazioni di pericolo sia per il prodotto che per l’utente.

In ogni caso, per ovviare agli inconvenienti pratici legati al gocciolamento della valvola di sicurezza, si consiglia di contattare un tecnico

Le caldaie a condensazione, sono prodotti all’avanguardia progettati per ottenere rendimenti molto elevati e offrire grande risparmio energetico, grazie al recupero del calore latente generato dalla combustione. Tecnologicamente avanzate, offrono una grande semplicità d’uso, minori consumi e minori emissioni nocive. Nei sistemi di riscaldamento a gas tradizionali la quasi totalità del calore latente generato durante la produzione dei fumi di scarico viene incanalata e dispersa attraverso un camino esterno all’abitazione. Assieme al calore vengono disperse nell’ambiente anche sostanze nocive, come ossido d’azoto e monossido di carbonio. Nei modelli a condensazione, invece, questo calore viene recuperato e utilizzato per preriscaldare l’acqua di ritorno dell’impianto. Questa funzione permette di ottenere un considerevole aumento del rendimento termico, un abbattimento della potenza necessaria alla caldaia, costi ridotti del 40% e, molto importante, una diminuzione delle emissioni nocive. La scelta di una caldaia a condensazione è, quindi, la soluzione migliore per un futuro più sostenibile e per avere l’acqua calda sanitaria, quella per la cucina e quella necessaria a riscaldare i termosifoni sempre alla giusta temperatura.

Segui il link di seguito http://www.ariston.com/ita/it/trova-il-tuo-prodotto  rispondendo a poche semplici domande saremo in grado di suggerirti il prodotto migliore per le tue esigenze.

Per procedere alla validazione di garanzia della caldaia è necessario effettuare una “Prima accensione” che consiste in una visita di collaudo da parte di un nostro centro assistenza autorizzato il quale verificherà l’installazione e il corretto funzionamento del prodotto.

La prima accensione è gratuita.

Tutte le nostre caldaie godono della garanzia prevista dalla legge di 24 mesi dalla prima accensione. Scopri i nostri servizi e opportunità per estendere la garanzia senza pensieri (ad esempio, il programma Protezione 10, controlla la sezione Assistenza Garantita nella pagina I NOSTRI SERVIZI per scoprire di più sulla promozione).

La garanzia Zero Rischi è una protezione contro le spese impreviste. Al momento dell’attivazione di garanzia del prodotto acquistato, con una piccola spesa aggiuntiva, si potranno attivare ulteriori 3 anni di assistenza (che vanno ad aggiungersi ai 2 anni di garanzia convenzionale).

Per tutte le caldaie fino a 35 kW di potenza e per tutti gli scaldacqua a pompa di calore della gamma NUOS.

Per l’attivazione della formula “Zero Rischi” puoi rivolgerti direttamente ad un centro assistenza autorizzato Ariston clicca qui.

Per l'acquisto dei ricambi puoi rivolgerti direttamente al centro assistenza autorizzato della tua zona.

I controlli e le manutenzioni delle caldaie vanno eseguiti con la periodicità indicata nelle istruzioni tecniche per l'uso e la manutenzione resa disponibile dall'installatore.

La prova fumi è un test che riguarda l’analisi dei gas combusti per verificare l’efficienza della combustione e quindi della caldaia. Una combustione perfetta riduce il consumo di gas e le emissioni inquinanti.

Ti invitiamo ad assicurarti che la procedura di configurazione della connettività sia stata portata a termine come previsto dal manuale di istruzioni della caldaia/controllo remoto. Qualora tu abbia bisogno di ulteriore supporto, ti invitiamo a contattare il servizio clienti che ti guiderà passo dopo passo nel processo di configurazione.

No, le caldaie compatibili con il servizio Ariston NET sono solamente le caldaie a marchio Ariston.

Il servizio Ariston NET è compatibile con tutte le nuove caldaie Ariston e con una vasta gamma di quelle esistenti e prodotte a partire dal 2006.

Clicca qui per scaricare la lista completa dei modelli compatibili con Ariston NET.

Con l’innovativo servizio Ariston NET puoi controllare, tramite Smartphone e ovunque tu sia, le impostazioni della tua caldaia e programmare la temperatura desiderata, con la possibilità di differenziare le temperature delle varie zone della casa. Inoltre, hai la possibilità di monitorare costantemente i consumi effettivi.

A differenza di un cronotermostato tradizionale, Ariston NET permette il controllo da remoto delle caldaie. Ariston NET offre, quindi, la possibilità di programmare accensione e spegnimento a distanza della caldaia, evitando così la spiacevole situazione di trovare la casa non riscaldata.

Le operazioni di controllo dell’efficienza energetica devono avvenire:

  • All'atto della prima accensione, a cura dell'installatore
  • Nel caso di sostituzione del generatore
  • Nel caso di interventi che non rientrino tra quelli periodici, ma tali da poter modificare l'efficienza energetica.

I cittadini che non provvedono ad effettuare gli interventi previsti dalla legge, rischiano di incorrere in una sanzione che parte da circa 500 euro sino a un massimo di 3mila euro. Anche per il tecnico che comunica in maniera errata o incompleta l'esito del controllo è prevista una multa che va dai mille ai circa 6mila euro.

Tutti gli impianti termici devono essere muniti di un libretto di impianto, che può essere considerato una “carta d’identità” dell’impianto termico. Su tale libretto devono essere indicate tutte le informazioni inerenti l’impianto termico, ad esempio le sue caratteristiche, i componenti installati, gli interventi effettuati.

Viene sanzionato il cosiddetto “responsabile d’impianto”.

Il responsabile d'impianto (sia di riscaldamento che climatizzazione) è l'occupante dell'abitazione a qualunque titolo, quindi il proprietario nel caso di abitazione privata e l'inquilino in caso di affitto. Fa eccezione l'affittuario in un condominio con riscaldamento centralizzato, dove la responsabilità fa capo all'amministratore.

Il proprietario dell’impianto termico è il soggetto responsabile dell’esercizio e della manutenzione dello stesso o può decidere di affidare tali attività a soggetti/aziende che siano in possesso dei necessari requisiti e dell’idonea capacità tecnica, economica, organizzativa.

Per effettuare i controlli di sicurezza ed efficienza energetica, è necessario rivolgersi a tecnici/ditte di manutentori o installatori in possesso dei necessari requisiti di legge (secondo DM 37/08). Tutti i centri assistenza tecnica autorizzati Ariston godono di tali requisiti. I cittadini possono richiedere al manutentore di esibire il modulo della Camera di Commercio che certifica i suoi requisiti e la sua professionalità.

Visita la sezione Contattaci per cercare il Centro Assistenza Autorizzato della tua zona.
 

La caldaia è un generatore che sfrutta la combustione di un metano per generare calore da trasferire all’acqua. La sua efficienza massima può essere il 100%, ovvero quando riesce a sfruttare tutta l’energia contenuta nel gas. La pompa di calore, invece, sfrutta un ciclo termodinamico per trasmettere calore da un ambiente più freddo ad uno più caldo. Il ciclo termodinamico viene alimentato da un compressore, che assorbe energia elettrica. Ovviamente l’energia che assorbe è molto piccola rispetto a quella gratuita prelevata dall’ambiente esterno. Per questo motivo le pompe di calore hanno prestazioni che arrivano al 190%.

Le pompe di calore Ariston sono divise in due famiglie: le pompe di calore Nimbus M, monoblocco, e Nimbus S, split. Il funzionamento e le prestazioni sono molto simili, ma si evidenzia un’importante differenza. Nelle pompe di calore monoblocco, il gas refrigerante è contenuto solo nell’unità esterna, mentre i collegamenti con l’unità interna e l’impianto sono di acqua. Una soluzione semplice e facile da installare senza ‘toccare’ la parte gas.

Le pompe di calore Split, invece, hanno il collegamento tra unità esterna ed interna di gas. Una soluzione per ridurre la quantità d’acqua all’esterno e quindi prevenire l’eventuale formazione di ghiaccio in climi particolarmente rigidi.

Per l'acquisto dei ricambi puoi rivolgerti direttamente al centro assistenza autorizzato della tua zona.

I climatizzatori inverter sono dispositivi che lavorano a potenza erogata variabile in base alla temperatura dell’ambiente da raffreddare. A differenza dei climatizzatori tradizionali che lavorano a potenza erogata, grazie alla tecnologia inverter è possibile raggiungere velocemente la temperatura ambiente desiderata con un consumo di energia elettrica ottimizzato.

La temperatura ideale è un parametro molto volubile che dipende dalla temperatura dell’ambiente interno, da quella dell’ambiente esterno, ma soprattutto dalla propria concezione di comfort termico. Ariston consiglia 22°C in raffrescamento e mette a disposizione su tutti i suoi modelli la funzione AUTO per una regolazione automatica.

Dipende dalla durata dell’assenza. Si sconsiglia fortemente di tenere acceso il dispositivo durante assenze prolungate. Al contrario, è consigliabile tenerlo acceso per brevi periodi, soprattutto se si è forniti del “kit Wi-Fi” che permette di connettere il prodotto a smartphone o tablet e quindi di poterlo controllare a distanza in ogni momento.

Il gas refrigerante è il mezzo attraverso il quale si realizza il ciclo di refrigerazione e di riscaldamento in una pompa di calore. Il gas circola infatti attraverso il sistema unità interna ed unità esterna cambiando il suo stato e permettendo quindi lo scambio di aria, fredda o calda, con l’ambiente.

Alla fine di ogni stagione in cui il prodotto è stato utilizzato con elevata frequenza conviene effettuare queste 3 operazioni:

  • Pulire i filtri, smontandoli e rimontandoli.
  • Durante una giornata di sole, far funzionare il dispositivo in modalità ventilazione per alcune ore
  • Staccare la spina o disinserire l’interruttore automatico

Per un buon rendimento del climatizzatore, negli ambienti domestici è inoltre consigliabile effettuare la pulizia dei filtri ogni 15 giorni.

Per ambienti domestici è consigliabile una pulizia ogni 15 giorni.

La modalità deumidificatore, realizzata con cicli alternati di raffreddamento e ventilazione, è prevista per ottenere la deumidificazione dell’aria senza variare di molto la temperatura ambientale. Conviene attivare questa funzione per combattere l’umidità, specialmente durante l’estate, in modo da sfruttarla anche per rinfrescare l’ambiente e creare condizioni che soddisfino più aspetti.

Attivando la funzione SLEEP, la temperatura viene adeguata automaticamente in modo da rendere l’ambiente più confortevole durante il periodo notturno.

Seguire le indicazioni riportate sul manuale d’uso e d’installazione ed in caso rivolgersi ad un Centro Assistenza Tecnica autorizzato Ariston. Per cercare il più vicino a casa tua consulta la sezione Contattaci.