Lavaggio del circuito di riscaldamento
06/10/2014
Lavaggio del circuito di riscaldamento_1

Se decidi di sostituire la tua vecchia caldaia con una a condensazione ricordati che, prima dell'installazione, la legge obbliga a effettuare il lavaggio del circuito di riscaldamento e il conseguente trattamento dell’acqua (DL 195 2005 e DL 311 2006, resi attuativi dal DPR 59 2009, articolo 4 comma 14).

Liberare i radiatori e le tubature dal materiale che si è accumulato nel corso degli anni, infatti, è il miglior modo per restituire piena efficienza all’impianto. Questa operazione consente anche di ridurre la temperatura di mandata del riscaldamento, ottimizzare il funzionamento della nuova caldaia a condensazione e risparmiare ulteriormente energia.

Il lavaggio dell'impianto e il successivo trattamento dell'acqua previene i problemi che interessano più comunemente le caldaie come:

·       corrosione

·       incrostazioni e depositi di calcare

·       formazione di alghe (in particolare con impianti a pannelli radianti e basse temperature).

Un lavaggio dell’impianto ben eseguito, affidato a un installatore qualificato, è un buon modo per risparmiare denaro, sia in termini di risparmio di combustibile sia in termini di durata dell’impianto, efficienza e riduzione degli interventi di manutenzione.

Scopri altri vantaggi, curiosità e “cose da sapere” negli altri articoli dedicati alla condensazione. Oppure visita la sezione dedicata al mondo della condensazione.

In Evidenza
fancy-net