Pubblicata la Norma UNI 11528 “Impianti a gas di portata termica maggiore di 35 kW”
E’ appena stata pubblicata la tanto attesa norma per gli impianti alimentati a gas con portata termica nominale
maggiore di 35 kW:
 
UNI 11528 “Impianti a gas di portata termica maggiore di 35 kW – Progettazione, installazione e messa in
servizio”
 
Essa fornisce i criteri per la progettazione, l’installazione e la messa in servizio degli impianti civili
extradomestici a gas della 1a, 2 a e 3a famiglia, di cui alla UNI EN 437, con pressione non maggiore di 0,5 bar
asserviti ad apparecchi singoli aventi portata termica nominale maggiore di 35 kW, nonché all’installazione di
apparecchi installati in batteria o in cascata qualora la portata termica complessiva risulti maggiore di 35 kW.
 
La norma riguarda gli impianti a gas non ricadenti nella conosciuta UNI 7129, in quanto aventi potenze superiori
ai 35 kW, sia che si tratti di nuovi impianti, che di rifacimenti anche solo di parte degli stessi.
 
Rientrano nell’ambito di applicazione della presente norma gli impianti alimentati a gas asserviti a:
a) impianti di climatizzazione di edifici ed ambienti;
b) impianti per la produzione centralizzata di acqua calda sanitaria;
c) impianti combinati per la climatizzazione e la produzione di acqua calda sanitaria.
 
La norma si applica anche ai collettori di evacuazione dei prodotti della combustione atti a raccogliere e
convogliare verso un camino/condotto intubato i prodotti della combustione provenienti da due o più
apparecchi similari con potenza complessiva maggiore di 35 kW, anche se non installati in batteria.
 
In particolare la norma indica i criteri e le metodologie per:
1) il dimensionamento dell’impianto interno;
2) l’installazione degli apparecchi;
3) la ventilazione e aerazione dei locali in cui gli apparecchi sono installati;
4) l’evacuazione dei prodotti della combustione;
5) lo scarico delle condense nel caso di apparecchi a condensazione e/o a bassa temperatura o nel caso di
sistemi di evacuazione dei prodotti della combustione funzionanti ad umido.
 
Gli impianti conformi alla UNI 11528 non generano atmosfere potenzialmente pericolose.
 
Non sono oggetto della presente Norma gli impianti realizzati specificatamente per essere inseriti in cicli di
lavorazione industriale e per ospitalità professionali di comunità o similari ( trattati nella UNI 8723).
 
Alcune novità introdotte dalla norma:
- Vengono considerate tutte le tipologie di materiali ad oggi normate per le tubazioni: anche multistrato e
PLT-CSST;
- Dettagliata tutta la parte relativa ai requisiti che deve avere il sistema di espulsione dei prodotti della
combustione, metodi di calcolo, posizionamenti e caratteristiche dei materiali da utilizzare;
- Introdotte generalità e dettagliate le caratterstiche dei sistemi di scarico condensa nelle varie
condizioni.
 
Ricordiamo che la “Regola tecnica di prevenzione incendi” pubblicata con il Decreto Ministeriale 12 aprile
1996 è ad oggi tutt’ora in vigore, nell’operare va quindi tenuto conto anche di quanto in esso prescritto.
 
 

 

Il presente documento rappresenta una informazione tecnica, pertanto le informazioni presenti non esonerano gli operatori dall’osservanza di tutte le prescrizioni previste dalle Norme e dalle leggi vigenti in materia.Si rimanda alla lettura dei testi ufficiali delle Leggi e delle Norme che regolamentano la materia oggetto del presente lavoro.
fancy-net