CONTO TERMICO 2.0: PUBBLICATE LE REGOLE APPLICATIVE

Il GSE ha pubblicato le regole applicative che disciplinano le modalità di accesso al nuovo Conto Termico 2.0 .

 

Le regole confermano che per la procedura di accesso diretto all’incentivo il Soggetto Responsabile deve presentare la richiesta di concessione degli incentivi al GSE a conclusione dei lavori.

La richiesta deve essere inserita direttamente sul portale GSE entro 60 giorni dalla data di conclusione dell’intervento.

 

Di seguito la procedura che consente l’inserimento della pratica con accesso diretto sul portale GSE:

Step 1: Il Soggetto Responsabile (utente finale o altro) carica sul PortalTermico i dati tecnici ed anagrafici relativi all’intervento e la documentazione prevista a supporto;

Step 2: Il Soggetto Responsabile (utente finale o altro), una volta confermati i dati inseriti, stampa la scheda domanda, la sottoscrive e la ricarica sul Portale insieme alla scansione del proprio documento d’Identità;

Step 3: Il GSE rende disponibile la lettera di ammissione all’incentivo; a seguire il Soggetto Responsabile accetta su Portaltermico la scheda-contratto;

Step 4: il GSE eroga l’incentivo direttamente a favore del Soggetto Responsabiletramite BONIFICO BANCARIO, entro 90 giorni dalla data di sottoscrizione della scheda-contratto.

 

 

Alcune FAQ che potrete ricevere dai clienti ?

 

CLIENTE: Perché sul catalogo del portale GSE il vostro modello di prodotto non è presente ?

COSA RISPONDERE: la lista oggi online sul portale GSE è una lista esemplificativa, in corso di completamento ed aggiornamento. Il GSE indica che entro l’autunno sarà disponibile online la nuova versione completa di tutti i prodotti idonei (al momento si parla solo di solare termico).  Nel frattempo le pratiche vanno comunque aperte e gestite normalmente.

 

CLIENTE: Sarò in grado di usufruire dell’incentivo ?

COSA RISPONDERE: Sì, a patto che si seguano le procedure come indicato dal GSE e che si rispettino i tempi, come ad esempio inserire la richiesta entro 60gg dalla data di conclusione dell’intervento (ultimazione dei lavori)

 

CLIENTE: Posso affidare la pratica al mio tecnico di fiducia?

COSA RISPONDERE: Sì, il cliente può delegare un altro soggetto ad operare per suo nome e conto sul Portaltermico. Tra i soggetti delegati è possibile scegliere un tecnico abilitato.

 

 

Di seguito alcune definizioni essenziali alla comprensione delle regole:

A)     Soggetto responsabile: soggetto che ha sostenuto le spese (per esempio l’utente finale o altro) per l’esecuzione degli interventi di cui al presente decreto e che ha diritto all’incentivo e stipula il contratto con il GSE per mezzo della scheda-contratto. Per la compilazione della scheda-domanda e per la gestione dei rapporti contrattuali con il GSE, può operare attraverso un soggetto delegato;

B)     Soggetto delegato: persona fisica o giuridica che opera, tramite delega, per nome e per conto del soggetto responsabile (utente o altro) sul portale predisposto dal GSE; Il soggetto delegato è il soggetto che ha sostenuto le spese. Questo può operare attraverso un soggetto delegato, che può coincidere con il tecnico abilitato alla progettazione di edifici ed impianti iscritto agli specifici ordini e collegi professionali.

C)     Data di conclusione dell’intervento: è la data di chiusura/ultimazione dei lavori (ivi inclusi i lavori e le attività correlate all’intervento medesimo e per i quali sono state sostenute spese ammissibili agli incentivi escluse le prestazioni professionali, la redazione di diagnosi e attestati di prestazione energetica);  l’individuazione univoca della fine-lavori può essere data dall’Asseverazione di conformità delle opere da parte del tecnico abilitato ( per impianti di potenza inferiore ai 50 kW il tecnico abilitato può essere l’installatore) o, ad esempio per installazione di apparecchi ≤ 35 kW o solare ≤ 50 m2, l’Asseverazione dall’autodichiarazione del Soggetto Responsabile comprendente la data di fine-lavori insieme alla Certificazione dei produttori. Se si sceglie un prodotto del CATALOGO l’Asseverazione NON E’ RICHIESTA.

 

Per i prodotti l’unica differenza rispetto alla precedente comunicazione riguarda gli scaldacqua a pompa di calore in sostituzione degli scaldacqua elettrici per i quali l’incentivo è sempre pari al 40%  e copre sia la spesa d’acquisto che l’installazione (comprensivo di smontaggio del vecchio scaldabagno) e le spese professionali per la realizzazione dell’intervento. L’incentivo massimo erogabile resta:

-          € 400 per prodotti con capacità inferiore o uguale a 150 litri

-          € 700 per prodotti con capacità superiore ai 150 litri

 

Di seguito il link al sito del GSE dal quale è possibile consultare il documento:   

http://www.gse.it/it/salastampa/news/Pages/Conto-Termico-2-0-pubblicate-le-Regole-Applicative.aspx

 

 

 

 

 

 

Il presente documento rappresenta una informazione tecnica, pertanto le informazioni presenti non esonerano gli operatori dall’osservanza di tutte le prescrizioni previste dalle Norme e dalle leggi vigenti in materia. Si  rimanda alla lettura dei testi ufficiali delle Leggi e delle Norme che regolamentano la materia oggetto del presente lavoro.

InNorm: al tuo fianco per trasformare le normative in opportunità di lavoro.

fancy-net